COL FIATO CORTO 3 - EMERGENZE-URGENZE IN MEDICINA RESPIRATORIA Confronto tra Specialisti: appunti su cosa fare e su cosa bisogna evitare di fare.

Home | Eventi | COL FIATO CORTO 3 - EMERGENZE-URGENZE IN MEDICINA RESPIRATORIA Confronto tra Specialisti: appunti su cosa fare e su cosa bisogna evitare di fare.

COL FIATO CORTO 3 - EMERGENZE-URGENZE IN MEDICINA RESPIRATORIA Confronto tra Specialisti: appunti su cosa fare e su cosa bisogna evitare di fare.

date evento: dal 10/5/2013 - al 11/5/2013
sede congressuale: Palermo, Mondello Palace Hotel

La Sanità pubblica ospedaliera va sempre più orientando la propria organizzazione verso i pazienti con problematiche assistenziali acute. Di queste, sicuramente, quelle relative alle patologie respiratorie sono le più frequenti. Come è risaputo le patologie pneumologiche sono in costante, progressivo incremento, tanto che, entro il 2020, è stimato che ben 4 delle prime 8 patologie al mondo saranno dell’apparato respiratorio. Nel moderno concetto di Medicina Respiratoria, lo specialista Pneumologo si trova a collaborare in stretto contatto con altre figure sanitarie specialistiche. Il convegno in questione affronterà alcune delle tematiche più importanti e frequenti delle emergenze-urgenze in medicina respiratoria. In ambito allergologico alcuni quadri clinici possono giungere ad esprimersi in modo violento e drammatico ponendo a serio rischio la vita del paziente. E’ giusto sapere che le allergie sono in incremento ed è fondamentale identificare quei pazienti che possono avere reazioni allergiche gravi sino a giungere al quadro clinico dell’anafilassi. La giusta conoscenza della situazione clinica , delle modalità terapeutiche e delle risorse laboratoristiche utili alla risoluzione, potranno fare la differenza tra successo ed insuccesso terapeutico. Molte delle situazioni acute di emergenza od urgenza sono direttamente legate ad un’infezione delle vie aeree o del parenchima polmonare o delle pleure. In questi casi, l’ospedalizzazione è necessaria ed è necessario sapere ben distinguere i diversi quadri clinici che lo specialista pneumologo si trova ad affrontare. Il successo terapeutico in un quadro clinico grave di polmonite nosocomiale o secondaria alla ventilazione è legato spesso sia alla identificazione del germe causale che sovente risulta particolarmente aggressivo, sia alla scelte di una corretta terapia antibiotica. Inoltre, il germe può avere selezionato diverse resistenze agli antibiotici di più comune impiego. Da qui il ruolo decisivo del laboratorio di microbiologia e le conoscenze relative alle MDR. Anche le conoscenze relative alle urgenze di carattere chirurgico possono risultare fondamentali in pneumologia, così come patologie, una volta reputate rare, come le interstiziopatie possono esitare verso quadri clinici impegnativi Nello svolgimento del convegno, sempre nell’ambito esclusivo delle emergenze-urgenze in medicina respiratoria si prenderanno in considerazione i quadri clinici ORL o cardio.respiratori, come l’edema polmonare acuto. L’insufficienza respiratoria è sicuramente la situazione clinica, in ambito di emergenza-urgenza, di più frequente riscontro in ospedale. E’ importante avere ben chiaro il ruolo che vari settori della medicina possono avere nel trattare i pazienti con insufficienza respiratoria. Esperti del settore affronteranno gli elementi di conoscenza più utili per quanto riguarda il ricorso alla broncoscopia o l’utilizzo della diagnostica per immagini che fornisce un grande contributo nel giusto inquadramento del quadro clinico di cui lo specialista si sta occupando. La riduzione delle situazioni cliniche di E-U respiratorie, molto spesso, è direttamente collegato alla capacità che nel territorio si ha di gestire correttamente la terapia medica o le altre procedure che le linee-guida ritengono necessarie ( p.es NIMV, Fisioterapia, ecc…) L’esempio più diffuso è probabilmente quello legato alle patologie ostruttive delle vie aeree come la BPCO o l’Asma bronchiale. Lo scompenso respiratorio delle forme più gravi come lo stato di male asmatico o l’insufficienza respiratoria nella BPCO riacutizzata necessitano dell’assistenza ospedaliera. Infine, si prenderà in considerazione l’importante ruolo rivestito dall’utilizzo della ventilazione meccanica non invasiva nell’insufficienza respiratoria secondaria a patologie neuromuscolari o alla BPCO ed il ruolo svolto dalla fisioterapia respiratoria nei pazienti pneumologici che possono trarne vantaggio. Verranno fornite anche le giuste indicazioni per un corretto utilizzo dell’ossigenoterapia, anche domiciliare. Il convegno permetterà il confronto e la trasmissione delle esperienze tra figure specialistiche diverse in un concetto di multidisciplinarietà che una moderna visione di gestione della medicina respiratoria comporta.

Documentazione:

Programma

Informazioni e Iscrizione

Sede congressuale:
Palermo, Mondello Palace Hotel

Date dell'evento:
dal 10/5/2013 - al 11/5/2013

informazioni:

Richiedi la pre-iscrizione all'evento

Gentile utente, dopo aver richiesto la pre-iscrizione all'evento, troverai nella tua area personale lo "stato" della tua pre-iscrizione, i nostri operatori provvederanno a gestire prima possibile la tua preiscrizione e darti informazioni sulla disponibilità dell'evento.

 

 

 

Cliccando "Richiedi pre-iscrizione", acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi dell'Art 13 del D.lgs196/2003 e ss. mm. e del regolamento UE GDPR 679/2016 e dichiari di aver preso visione e di accettare i Termini e Condizioni di utilizzo del sito web visionabili al seguente link: http://www.cicacongress.com/condizioni.php . L'utente si assume la responsabilità dei dati inseriti.



Gentile utente, le iscrizioni a questo evento sono complete, potrai iscriverti solo se sei in possesso di un codice invito

Utilizza un codice invito      
Se sei in possesso un codice invito,
inseriscilo nel riquadro sottostante