5° CONVEGNO IL MANAGEMENT DELL'ACQUA E DEL SODIO: QUALE RUOLO NELLO SCOMPENSO CARDIACO

Home | Eventi | 5° CONVEGNO IL MANAGEMENT DELL'ACQUA E DEL SODIO: QUALE RUOLO NELLO SCOMPENSO CARDIACO

5° CONVEGNO IL MANAGEMENT DELL'ACQUA E DEL SODIO: QUALE RUOLO NELLO SCOMPENSO CARDIACO

date evento: dal 15/11/2013 - al 16/11/2013
sede congressuale: Palermo, Aula "Maurizio Ascoli", Policlinico Universitario "Paolo Giaccone"

Lo Scompenso Cardiaco è una sindrome clinica ad elevata prevalenza (1,5-2% nella popolazione occidentale), tanto da essere unanimemente definito come un’epidemia moderna. Esso rappresenta virtualmente l’epilogo della maggior parte delle cardiopatie e nonostante nell’ultimo decennio i progressi scientifici nella cura di questa malattia attraverso la terapia farmacologica con Beta-bloccanti e ACE-Inibitori abbia portato a importanti risultati, mortalità e morbilità rimangono elevate. I dati epidemiologici indicano una mortalità a 5 anni pari al 50%, mentre l’analisi dei dati di ricoveri ospedalieri relativi all’anno 2003 nel nostro Paese indicano il DRG (Diagnosis Related Groups) 127 (insufficienza cardiaca e shock) come prima causa di ricovero dopo il parto naturale, con il primato assoluto nell’assorbimento di risorse per l’assistenza ospedaliera. I dati che emergono dal registro statunitense dello scompenso cardiaco acuto (ADHERE) indicano che il sovraccarico di fluidi è la principale presentazione clinica (nel 90%) di questa patologia che è correlata all’attivazione del sistema neuro-endocrino. È importante sviluppare un diverso management del sovraccarico di volume che si basi dapprima sulla rivisitazione dei meccanismi fisiopatologici che conducono alla ritenzione idrosalina, oltre che sulla stima oggettiva ed accurata, indispensabile per un adeguato trattamento. Ad oggi solo poche strategie terapeutiche sono realmente efficaci, tra queste si possono annoverare l’ultrafiltrazione e la soluzione salina ipertonica associata ad alte dosi di furosemide. La prima è invasiva, efficace, ma non sembra influire positivamente nel lungo termine; la seconda è conservativa, efficace e sembra influire positivamente anche nel lungo termine. Questo convegno si pone come evento catalizzatore tra esperti qualificati del settore e medici specialisti in cardiologia, medicina interna e nefrologia con il gravoso ed affascinante impegno di portare sempre più vicine a tutti le nuove conoscenze scientifiche. Si susseguiranno, infatti, argomenti di grande attualità con particolare attenzione al management del sodio e dell’acqua che nuove evidenze indicano come strategico nella complessa ed eterogenea gestione del paziente con Scompenso Cardiaco. Al convegno interverranno anche alcuni tra i maggiori esperti internazionali del settore.

Documentazione:

Programma definitivo

Informazioni e Iscrizione

Sede congressuale:
Palermo, Aula "Maurizio Ascoli", Policlinico Universitario "Paolo Giaccone"

Date dell'evento:
dal 15/11/2013 - al 16/11/2013

informazioni:

Richiedi la pre-iscrizione all'evento

Gentile utente, dopo aver richiesto la pre-iscrizione all'evento, troverai nella tua area personale lo "stato" della tua pre-iscrizione, i nostri operatori provvederanno a gestire prima possibile la tua preiscrizione e darti informazioni sulla disponibilità dell'evento.

 

 

 

Cliccando "Richiedi pre-iscrizione", acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi dell'Art 13 del D.lgs196/2003 e ss. mm. e del regolamento UE GDPR 679/2016 e dichiari di aver preso visione e di accettare i Termini e Condizioni di utilizzo del sito web visionabili al seguente link: http://www.cicacongress.com/condizioni.php . L'utente si assume la responsabilità dei dati inseriti.



Gentile utente, le iscrizioni a questo evento sono complete, potrai iscriverti solo se sei in possesso di un codice invito

Utilizza un codice invito      
Se sei in possesso un codice invito,
inseriscilo nel riquadro sottostante